Il gioco KROBS, uno strumento di prevenzione


La prevenzione è uno degli obiettivi principali del gioco Krobs. I messaggi di prevenzione che vi compaiono sono stati discussi con diversi colleghi, medici, infettivologi, microbiologi ed epidemiologi.

 

Ad esempio, i messaggi di prevenzione legati alle malattie trasmesse dalle zecche sono stati convalidati da Rahel Ackermann, Reto Lienhard e Gilbert Greub, co-responsabili presso il Centro Nazionale di Riferimento per le malattie trasmesse dalle zecche.

Questi messaggi indicano che bisogna sia ridurre le probabilità di essere punti da una zecca (vestendosi in maniera adeguata o utilizzando uno spray repellente), sia esaminare la propria pelle la sera, al rientro da un’escursione nei boschi, per rimuovere le zecche eventualmente presenti.

La qualità dei messaggi di prevenzione trasmessi dal gioco Krobs ci ha anche permesso di ottenere il sostegno dell’Ufficio Federale della Sanità Pubblica (citato nella pagina degli sponsor).

Tuttavia, allo scopo di controbilanciare il potenziale effetto ansiogeno per il pubblico dei messaggi di prevenzione trasmessi dalle carte “attività a rischio”, abbiamo inserito anche messaggi positivi tramite le carte “attività neutre (non a rischio)”.

Ad esempio, sebbene l’acqua possa trasmettere alcuni microbi tramite gli aerosol generati da nebulizzatori ed impianti di climatizzazione, i climatizzatori sottoposti ad una corretta manutenzione, così come l’acqua dei rubinetti e della doccia, figurano tra le attività non a rischio. Infatti questo tipo di esposizione all’acqua non presenta generalmente alcun rischio per la salute.

D’altra parte, nel gioco sono inserite coppie di carte che illustrano situazioni simili ma che, a seconda del comportamento, possono rappresentare attività a rischio oppure sicure. Ad esempio:

 

 

  • Coxiella burnetii è un batterio che si trasmette a distanza tramite il vento.
    Pertanto il rischio di infezione dipende dalla nostra posizione rispetto al vento.

 

  • Il pollame crudo può trasmettere Campylobacter. Pertanto l’uso di piatti a compartimenti permette di separare l’insalata e gli altri cibi crudi dal pollame crudo, e ci consente di mangiare la fonduta a base di pollo in tutta sicurezza.

Il gioco KROBS, uno strumento pedagogico

Il gioco KROBS può essere utilizzato come strumento pedagogico, a supporto dell’apprendimento degli studenti di medicina o biologia e di coloro che seguono la formazione per tecnici in analisi biomediche. Infatti, all’inizio del loro percorso di studi, tutti questi studenti si trovano a dover memorizzare i nomi e le caratteristiche principali di molti agenti patogeni: la ripetuta visualizzazione di una ventina di questi microbi permette un apprendimento più semplice e persino divertente.

Listeria monocytogenes
Bartonella henselae
Borrelia burgdorferi
Mycobacterium kansasii

In questi esempi, Listeria è di colore viola in quanto viene colorata dal “violetto di genziana” nel corso della colorazione di Gram, una delle più utilizzate dai microbiologi. Bartonella invece risulta di colore rosa in seguito a questa colorazione. Borrelia non viene colorata dalla colorazione di Gram, ma ha una forma a spirale, per cui è stata classificata tra le spirochete dai microbiologi. Infine Mycobacterium è rosa perché questo batterio viene colorato dalla fucsina nella colorazione di Ziehl-Neelsen.

 

 

Inoltre il gioco KROBS presenta in maniera semplice cinque importanti modalità di trasmissione dei microbi (esposizione ad animali, zecche, alimenti contaminati ed aerosol, così come a diversi patogeni specifici dei viaggi in zone a rischio).

 

 

Il fatto che per ciascuna di queste modalità di esposizione il gioco KROBS presenti quattro patogeni facilita l’apprendimento in quanto, sulla base della nostra esperienza, liste di microbi superiori a cinque elementi sono difficili da assimilare.

Nel mese di settembre 2018 abbiamo testato questo strumento pedagogico nell’ambito delle esercitazioni di microbiologia con due gruppi di studenti: gli studenti del terzo anno dell’Ecole Supérieure de Santé di Losanna ed una parte degli studenti di medicina del terzo anno.

L’impatto pedagogico del gioco KROBS è stato anche valutato su più ampia scala grazie ad un questionario al quale 250 studenti di medicina del secondo anno hanno risposto sia prima che dopo aver giocato a Krobs durante le esercitazioni pratiche di microbiologia.

Se questo test confermerà il potenziale pedagogico del gioco KROBS, valuteremo la possibilità di produrre una seconda versione del gioco con 20 nuovi microbi.

La storia di KROBS

2014:

  • idea originale di Gilbert Greub.

2015:

  • preparazione di una richiesta di finanziamento dal titolo “Playing with microbes”, sottoposta al Fondo Nazionale Svizzero (Agora).
  • il sussidio non è stato accordato, in quanto gli esperti del Fondo Nazionale hanno dato la priorità ai giochi elettronici.

2016:

  • prima riunione per la concezione e definizione del gioco, a cui partecipano Carole Kebbi, Ulrich Schädler, Sébastien Pauchon e Gilbert Greub.

2017:

  • conseguimento del finanziamento da parte di vari sponsor.
  • creazione del primo prototipo del gioco KROBS e miglioramento progressivo del “gameplay”, in collaborazione con Bruno Cathala e Malcom Braff.

Primavera 2018:

  • ultime modifiche del “gameplay” nell’occasione della giornata dei creatori di giochi a La Tour-de-Peilz.
  • edizione del gioco, con la preparazione dei disegni da parte di Vincent Dutrait e la definizione del design delle carte e dei gettoni da parte di S. Pauchon, C. Kebbi e G. Greub.
  • preparazione delle regole del gioco e sviluppo del sito internet ad esso associato con l’aiuto dell’agenzia “La Petite SARL”.
  • test del gioco alle ludoteche di La Tour-de-Peilz e Savigny.

Fine agosto 2018:

  • creazione della SARL JeuPRO, produzione del gioco e inizio della commercializzazione.

 

Fine settembre 2018:

  • il sito internet associato al gioco è reso pubblico.

 

Venerdì 19 ottobre 2018:

  • Il camion che porta i giochi arriva a Mollie-Margot, alla sede della società JeuPRO.

 

 

Il gioco KROBS su internet e sui social networks

 

  • Seguici su Twitter

Primo Tweet di Victor Cid, che ha scoperto il gioco KROBS in occasione del congresso della Società Svizzera di Microbiologia a Losanna (28-30 settembre 2018).

 

 

#Krobs

#krobsgame

#boardgames

  • Seguici su Facebook
  • Seguici su Youtube

 

 

 

 

 

  • Il gioco è molto apprezzato dall’Accademia Svizzera di Scienze Naturali.

Rassegna stampa

 

 

Si gioca in tutto il mondo

A Utrecht (Olanda), una partita tra Adam Polkinghorne (Australia), Emma Harding-Esch (UK), Ming Tang (USA) and Gilbert Greub (Svizzera).