Oltre a spiagge sublimi, animali sorprendenti e abitanti locali accoglienti, in viaggio possiamo trovare anche:

Animaletti che pungono…

La maggior parte dei microbi delle regioni tropicali e subtropicali è trasmessa dagli insetti che si nutrono di sangue, come la zanzara tigre, l’anofele o la mosca tse-tse.

Evitate quindi di farvi pungere:

  • Dormite sotto zanzariere impregnate di insetticida.
  • Cospargete la pelle di lozioni anti-zanzare e spruzzate gli abiti con gli insetticidi.
  • Portate pantaloni lunghi e maglie o camicie a maniche lunghe, possibilmente di colore chiaro per vedere meglio gli insetti che vi si posano.

…e cibi che è meglio non consumare

Eviterete i microbi che si trasmettono per mezzo di cibi contaminati seguendo alcuni semplici accorgimenti:

  • Applicate a tutti i cibi la regola “bollire, cuocere, pelare o dimenticare”.
  • Utilizzate solo acqua minerale in bottiglia, sia per bere che per lavarvi i denti.
  • Osservate strettamente le regole di igiene per la preparazione e la conservazione dei cibi.

Uomo avvisato mezzo salvato!

Prima di partire per un viaggio ai tropici, informatevi sui rischi e sui mezzi di prevenzione consultando i siti specializzati, dove potrete trovare molti consigli per i viaggiatori.


Se prevedete di fare un viaggio in una zona ad alto rischio per la malaria, seguite un trattamento antimalarico preventivo. Se andate in una regione in cui il rischio è moderato o scarso, portate con voi un farmaco antimalarico per i casi di emergenza.

E se, malgrado tutte le precauzioni prese, vi viene la febbre o vi sentite male al rientro dal viaggio, consultate subito un medico.