Una malattia simile all’influenza

La malattia causata dal virus Chikungunya assomiglia all’influenza, con febbre, mal di testa e forti dolori muscolari. Colpisce anche le articolazioni, con dolori tali da limitare i movimenti dei pazienti, da cui in effetti viene il nome Chikungunya, che in lingua africana significa “che cammina curvato”.

Dal momento che la malattia è causata da un virus il trattamento con antibiotici1 è inutile. Si guarisce spontaneamente, sebbene i dolori alle articolazioni possano durare anche diverse settimane.

 

La zanzara tigre

Il virus Chikungunya viene trasmesso dalla zanzara tigre, Aedes albopticus, che deve il suo nome sia alle strisce bianche e nere sull’addome e sulle zampe sia al carattere molto aggressivo.

Originaria del Sud-Est asiatico, la zanzara tigre è ormai presente in tutti i continenti. In Europa è presente nei paesi che si affacciano sul Mediterraneo, ma in seguito al riscaldamento climatico il suo habitat si estende ormai anche a nord delle Alpi.

 

 

Solo la zanzara tigre femmina si nutre di sangue. Punge durante il giorno, ma soprattutto all’alba e al crepuscolo.

Oltre al virus Chikungunya può trasmettere una trentina di altri virus tra cui il virus della dengue2, quello della febbre gialla3 ed il virus Zika4.

 

 

 

 

Antibiotico1 = medicinale che permette di uccidere i batteri o almeno bloccarne la crescita. Gli antibiotici agiscono sui batteri ma sono inefficaci nel trattamento di malattie causate da virus o parassiti.

Dengue2 = la dengue è una malattia tropicale virale trasmessa dalle zanzare del genere Aedes, che pungono durante il giorno. I malati soffrono generalmente di febbre e mal di testa, con dolori ai muscoli e alle articolazioni, talvolta associati ad arrossamento della pelle (rash). La dengue è una malattia benigna che guarisce spontaneamente in una decina di giorni. Può tuttavia presentare gravi complicazioni, talvolta anche mortali, accompagnate da sanguinamenti spontanei dal naso, dalle gengive e sotto la pelle.

Febbre gialla3 = malattia tropicale tipica di alcune zone dei continenti africano e americano, trasmessa dalle zanzare. In un primo tempo provoca febbre, brividi, dolori muscolari e mal di testa. Nelle forme più gravi compaiono poi vomito e problemi ai reni ed al fegato. In questi casi possono sopravvenire il coma e la morte (dal 50% all’80% dei casi). Fortunatamente esiste un vaccino efficace contro la febbre gialla, obbligatorio per viaggiare in alcuni paesi a rischio.

Virus Zika4 = trasmesso da una zanzara, il virus Zika provoca una malattia generalmente benigna con diversi sintomi quali febbre, mal di testa, eruzione cutanea, spossatezza, dolori muscolari e alle articolazioni. Tuttavia nelle donne incinte il virus può causare microcefalia, una grave malformazione del feto che provoca ritardo mentale.